Uccisi generali iraniani della Forza Quds nell’attacco in Siria attribuito a Israele

Nell’attacco aereo di ieri in Siria, attribuito a Israele, sarebbero stati uccisi diversi comandanti iraniani delle Guardie della Rivoluzione (IRGC) e di Hezbollah.

Lo riferiscono fonti accreditate siriane alla Deutsche Presse-Agentur (DPA) le quali riportano che tra le vittime iraniane ci sarebbe almeno un generale, quasi certamente Ahmad Reza Pourdastan, generale di brigata della Forza Quds.

Secondo le fonti siriane della agenzia di stampa tedesca, l’obiettivo del raid aereo israeliano sarebbe stato proprio un incontro di altissimo livello tra alcuni comandanti delle IRGC e di Hezbollah che si teneva nell’aeroporto di al-Shayrat, nei pressi di Homs.

All’incontro avrebbe dovuto partecipare anche il nuovo capo della Forza Quds, Esmail Ghaani, ma non è chiaro né se vi abbia partecipato né se sia tra le vittime.

Un portavoce della Forza Quds iraniana ha smentito l’uccisione del Generale Ahmad Reza Pourdastan.

Stando ad altre fonti siriane i missili israeliani non avrebbero colpito l’aeroporto ma avrebbero colpito un aereo iraniano in fase di atterraggio. Nell’aereo ci sarebbero stati diversi comandanti della Forza Quds tra i quali sia Ahmad Reza Pourdastan che Esmail Ghaani.

Va sottolineato con chiarezza che non vi è alcuna conferma né della prima versione né della seconda, nemmeno da parte israeliana. Se fosse vero sarebbe un altro durissimo colpo per i Guardiani della Rivoluzione.