Erdogan pretende che la Turchia abbia armi nucleari come Israele

5 Settembre 2019

Il dittatore turco, Recep Tayyip Erdogan, ha dichiarato ieri che è inaccettabile che alla Turchia venga impedito di avere armi nucleari mentre in Medio Oriente ci sono Paesi che le hanno e le usano per terrorizzare i vicini.

«Alcuni paesi nella regione hanno missili con testate nucleari. Non una o due ma centinaia, mentre a noi ci dicono che non possiamo averle» ha detto Erdogan durante durante una riunione del suo partito nella città turca di Sivas.

Secondo il dittatore turco «non esiste una nazione sviluppata che non abbia armi nucleari» dimenticando che invece quasi nessuna nazione sviluppata ha armi nucleari fatta eccezione per quelle autorizzate da trattati internazionali, cioè Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia e Cina.

Anche India, Pakistan e Corea del Nord hanno armi nucleari ma non hanno firmato il trattato di non proliferazione come invece ha fatto la Turchia.

Tuttavia il dittatore turco non si rivolgeva a questi paesi ma ad Israele. «Abbiamo Israele nella regione che possiede centinaia di armi nucleari e con queste spaventa i vicini. Per questo motivo Israele è intoccabile. Nessuno può toccarli» ha detto Erdogan con un certo disappunto.

In realtà nessuno è a conoscenza con sicurezza se Israele disponga di armi nucleari né quante eventualmente ne abbia.

Lo Stato Ebraico non ha mai confermato né smentito di disporre di armi nucleari, in linea con la sua politica cosiddetta di “ambiguità nucleare”. Tuttavia molte fonti straniere ritengono che Israele disponga di dozzine di testate nucleari.

La rabbia di Erdogan contro Israele

Nel marzo del 2018 il dittatore turco invitò le potenze musulmane a creare un “esercito dell’Islam” che avesse come primo obiettivo la distruzione di Israele e in seguito la conquista islamica del mondo.

La richiesta di Erdogan arrivò dopo che gli Stati Uniti riconobbero Gerusalemme quale capitale di Israele, un fatto questo che fece infuriare il dittatore turco tanto che convocò una bellicosa riunione d’emergenza del dell’Organizzazione della Cooperazione Islamica (OIC) durante la quale lanciò minacce contro lo Stato Ebraico, minacce mai reiterate.

Non è la prima volta che Erdogan accenna alla volontà di possedere armi nucleari, ma questa volta sembra molto determinato a portare avanti la sua battaglia nel nome della Fratellanza Musulmana e del “Islamic Power”, il potere islamico globale a cui mirano da sempre i Fratelli Musulmani dei quali lo stesso Erdogan si è auto-nominato leader supremo.

Sarah G. Frankl

Vive nel sud di Israele. Responsabile della redazione e delle pubblicazioni Breaking News. Cura i social di Rights Reporter. Esperta del settore informatico. Hacker Etica

SOSTIENICI USANDO STRIPE

Sostienici usando PAYPAL

Sostieni Rights Reporter con una piccola donazione

Newsletter

Fai come migliaia di nostri lettori, iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato senza però essere disturbato. Puoi cancellarti quando vuoi
Previous Story

Siria: l’Iran costruisce la più grande base per le sue milizie

Next Story

Russia: nuovi jet in Siria e potenziamento delle basi aeree e navali

Latest from Medio Oriente

Go toTop